SUPSI
TEENformatiCAMP

Edizione 2017 - Diario

Oggi abbiamo cominciato cercando di capire cosa significa "sicurezza informatica", cos'è un "sistema sicuro", e quali caratteristiche hanno. Poi abbiamo parlato di virus e antivirus, di come, con un programma, si può accedere ad un telefono e scattare foto, ascoltare conversazioni e telefonate, leggere i messaggi e localizzare la posizione in tempo reale. Abbiamo anche visto come, soltanto riconoscendo il volto, degli informatici possono sapere quasi tutto di una persona se è registrata in un social. Dopo pranzo abbiamo scoperto come leggere dei codici come il "cifrario di Vigénère" e il "cifrario di Cesare". Dopo abbiamo guardato come si possono intercettare chiamate con due applicazioni e come nascondere un messaggio in un'immagine con la "steganografia". (Giovanni)

Oggi Angelo ci ha spiegato l'importanza di avere un sistema sicuro. Ci ha fatto vedere un filmato nel quale un signore diceva di riuscire a leggere nella mente delle persone sensibilizzandole al pericolo del rapimento della loro identità. Al pomeriggio invece ci hanno fatto vedere un filmato di giovani dipendenti dal computer e ci hanno fatto fare degli esercizi su un fascicolo specifico sulla sicurezza, sugli hacker, sulla verifica e sicurezza delle password e una ricerca sulle conseguenze/intenzioni di vecchi virus. (Gianna)

Oggi abbiamo visto cos'è un sistema sicuro, quando lo è e quali caratteristiche ha. Inoltre abbiamo detto che tutti possono sapere tutto di noi solo con internet: abbiamo visto anche un filmato dove c'era una persona che faceva finta di leggere nella mente delle persone, ma in realtà c'erano semplicemente degli informatici che da dietro la parete suggerivano al "veggente" le cose che la "cavia" aveva postato su internet. Poi abbiamo visto un altro filmato che provava che il nostro telefono può essere controllato 24 ore su 24.
Invece oggi pomeriggio abbiamo guardato inizialmente un filmato di persone dipendenti dal computer e come stanno uscendo da questa dipendenza. Poi abbiamo parlato del cifrario di Vigénère: sistema che permette di cifrare messaggi con una chiave. Dopo ci siamo informati su alcuni virus: Chernobyl, FLAME, ILOVEYOU, BlasterWorm, Nimda, W32/WinExt.worm e Zeus Virus (il più pericoloso). Più tardi siamo andati a visitare il laboratorio di sicurezza: ci hanno spiegato le varie postazioni, abbiamo chiamato da un telefono a un altro telefono sempre interno e poi una terza persona si è infiltrata nella conversazione utilizzando due applicazioni: una per mettersi in mezzo alla chiamata e l'altra per ascoltare il discorso. Infine abbiamo nascosto un testo in una foto. (Camilla)

Oggi abbiamo trattato i virus. Siamo andati nella nostra solita aula e ci hanno presentato un sore di nome Angelo che ci ha raccontato cosa potevano fare i virus e come proteggerci da loro. Ci ha spiegato anche come agiscono gli hacker. A pranzo abbiamo mangiato pizza ed insalata. Dopo pranzo siamo andati nell'aula computer e ci hanno fatto vedere i virus più conosciuti che ci sono stati. Dopo quest'attività abbiamo dovuto nascondere un testo in un'immagine: la steganografia. Poi siamo andati a vedere a gruppi come ascoltare una conversazione telefonica. Impressionante! (Emilie)

Dipartimento tecnologie
innovative


Istituto sistemi informativi
e networking
Galleria 2
CH-6928 Manno
tel: +41 (0)58 666 65 83
fax: +41 (0)58 666 65 71
teenformaticamp@supsi.ch